Descrizione immagine
Descrizione immagine

 

Un evento ideato e organizzato da Associazione Culturale Tékhné

 

 

Descrizione immagine

UN PROGRAMMA RICCO DI SPETTACOLI, PERFORMANCE, ARTE E CULTURA


SCOPRI TUTTI GLI APPUNTAMENTI

Descrizione immagine

GIOVEDI' 8 GIUGNO ORE 20.30 

CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO, 91 INGRESSO LIBERO A CAPPELLO


DALLA TERRA ALLE MADRI – TÉKHNÉ  DEBUTTO STUDIO TEATRALE


di Serena Bavo con Nathalie Bernardi, Francesca Puopolo, Anthonia Osedianosen – Scenografie Simona Ambrosini – Otti Bavo


Lo spettacolo, frutto di un percorso iniziato nel 2016 racconta le storie di cinque madri che provengono da terre diverse, ma accumunate tutte dal desiderio di un futuro migliore per se stesse e i loro figli. Riscoprire le radici attraverso il viaggio, riscoprire l’appartenenza attraverso la lontananza.

 

 

GIOVEDI' 8 GIUGNO ORE 21,15

CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO, 91 INGRESSO LIBERO


PIERRE RABHI , IL MIO CORPO E’ LA TERRA – DI CAROLA BENEDETTO E IGOR PIUMETTI (GRUPPO DEL CERCHIO) DOCUMENTARIO


Post produzione Dario Gardi – Progetto editoriale e traduzioni Luciana Ciliento

Pierre Rabhi è il pioniere di una rivoluzione ecologica e spirituale che combatte la desertificazione della terra e dell’anima. Agricoltore e scrittore franco algerino, Rabhi sottolinea la necessità di restaurare l’armonia tra uomo e natura, riscoprendo la meraviglia della Creazione.

Alla serata intervengono Carola Benedetto e Luciana Ciliento.

 

VENERDI' 9 GIUGNO ORE 21,30

CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO, 91  INGRESSO LIBERO A CAPPELLO


WAITI NG FOR MERICA/ ASPETTANDO LA MERICA”MEMORIE MIGRANTI  - LIVINGSTONE TEATRO


 di e con Nathalie Bernardi, Davide Capostagno, Claudio Sportelli – DEBUTTO NAZIONALE

“Meglio morire in mare che rimanere qui. In mare si muore una volta sola, se resti è come se morissi tutti i giorni”.

Lo spettacolo colloca i suoi protagonisti, sospesi in un mare/non-luogo, nell’infinito tempo dell’attesa dove non sembra esistere la possibilità del cambiamento e dove la speranza dell’arrivo è l’unica sopravvivenza concessa. Chiusi in una gabbia camuffata da barca, inconsapevolmente prigionieri, il tempo sembra "immobile". Eppure scorre.

SABATO 10 GIUGNO ORE 21.30  

CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO 91 INGRESSO LIBERO A CAPPELLO

 

S.O.S.  - STORIA DI UN’ODISSEA PSICO SOMATICA - A ONE HUMAN SHOW – DI GIUSEPPE VETTI E AURELIA DIDIEU COMPAGNIA MARIKO ITALIA – FRANCIA


Per gli appassionati dell’ « Allegro chirurgo », per chi cerca un collegamento tra fisiologia e dimensione psichica, per un breve e singolare ripasso di anatomia, per tutti c’è S.O.S : un viaggio « al- lucinante » dove al posto della navicella micronizzata si incontrano strani abitanti dei nostri organi, che agevolano la comprensione dei sottili fili che uniscono cuore, mente e corpo. Uno spettacolo tragicomico, un viaggio all’interno del corpo umano in un serrato confronto con gli organi interni alla ricerca di un equilibrio biologico ed emozionale.

 

DOMENICA 11 ORE 21.30 

CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO,91 INGRESSO LIBERO A CAPPELLO


PEACE AND FOOD CORPORATION DI E CON MARCO INTRAIA


Un viaggio in un futuro immaginario, una visione onirica di un tempo in cui ci alimenteremo di cibo sintetico
frastagliata da ricordi di un passato non sempre  in armonia con la terra, i suoi frutti e gli animali.

SPECIALE SCUOLE

MARTEDI’ 6  GIUGNO ORE 10.30 CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO 91


MONOLOGO PER UOMO E KATANA - MANUELE LAGHI (PREMIO ETHF16)-  MILANO - SPETTACOLO PER LE SCUOLE SUPERIORI 


Monologo per uomo e katana è un grido di ribellione nei confronti di un universo #web#social#telefonico dove navighiamo a vista in un mare di spam, con la voglia di mandare tutti e tutto al diavolo. Perché in effetti è il mondo che manda al diavolo noi, che ci indispone costantemente verso i nostri simili e ci pone quotidianamente sul piede di guerra. Un inno ironico al ritorno a ritmi più umani, in sintonia con la natura e il nostro pianeta a colpi di Katana. Di e con Manuele Laghi.

 

MERCOLEDì  7 GIUGNO ORE 10.30 CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO, 91


PEPPINO E IL TESORO DEI BRIGANTI – ARCHELIA  (PREMIO ETHF16)  BRINDISI –SPETTACOLO PER LE SCUOLE ELEMENTARI


Immaginiamo uno spettacolo teatrale di narrazione, che racconti dell’amore per la terra, una terra che sta scomparendo per far posto al cemento che avanza con le sue ruspe e betoniere; racconta un amore, tramandato attraverso il piacere di raccontare storie: storie di boschi, di banditi e di tesori. Le avventure del brigante Capatosta, l'eroe della storia, si intrecciano con quelle del narratore, che sono le storie della terra dove è cresciuto, terra di ulivi e ginestre, storie di masserie e tratturi; sono le storie di un bosco, quello vicino alla casa dei suoi nonni dove da piccolo trascorreva le estati, perdendosi cacciando lucertole e tesori …senza sapere che il tesoro più grande era tutto intorno a lui ovunque camminasse. Il linguaggio è quello della narrazione epica, fatto di voce, gesti e musica.

 

Descrizione immagine

GIOVEDì  8 GIUGNO ORE 10.30  CENTRO INCONTRO CORSO BELGIO, 91


I PIRATI IN NAVIGAZIONE – ARCHELIA  (PREMIO ETHF16)  BRINDISI –SPETTACOLO PER LE SCUOLE MEDIE


"un reading piratesco per galantuomini e strumenti”, con musica e teatro che si mescolano in un singolare connubio sperimentale. In scena il capitano J ed il musicista Bacun, due pirati scampati ad un naufragio. Proprio il Capitano si lascerà andare a racconti e storie avventurose, accompagnato dalla musica del violino e della fisarmonica di Bacun, intrattenendo il pubblico ed invitandolo a cominciare insieme un'altra navigazione ed un nuovo viaggio.  Chi meglio di due pirati può narrare storie di avventura e legalità?